QS World University Rankings® by Subject: per il secondo anno consecutivo NABA è la migliore Accademia di Belle Arti italiana e nella top 100 delle migliori università del mondo per il settore Art & Design
I Corsi
CHE LIVELLO VUOI OTTENERE?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO

Il 17 maggio, la sala Excelsior di Anteo Palazzo del Cinema ha ospitato la cerimonia di premiazione del NABA Design Award. Il premio di design nato da un’idea di Claudio Larcher è giunto alla sua quarta edizione ponendo l’enfasi sui lavori degli studenti del Triennio in Design e dei Bienni Specialistici in Product and Service Design, Interior Design e Social Design.

Il premio per il miglior progetto di design e quello della giuria

Il Miglior Progetto dell’anno 2022 è “Blue Metamorphosis” di Weam Baroudi, Santa Laude e Jenni Palokaj – lavoro sulla trasformazione delle mascherine in nuovi materiali con lo scopo di evitarne l’eccessivo spreco, andando ad allungare il loro ciclo di vita riciclandole al 100%. “Blue Metamorphosis” abbraccia un approccio metodologico preciso portato avanti dall’Area Design dell’Accademia, volto alla definizione di processi educativi in direzione di una maggiore sostenibilità del fare design. Lo stesso codice estetico è legato ai materiali di riciclo.

A “Naso Digitale” — di Martina Petiti — va invece il Premio della Giuria (volto a valorizzare l’approccio progettuale della ricerca) e quello di miglior progetto Social Biennio. Oggetto di questa proposta è uno strumento innovativo che, come fosse un algoritmo olfattivo, è in grado di racchiudere l’essenza digitale, che per sua natura è eterea, in qualcosa di tangibile, di cui si può fare esperienza: un profumo.

Lo sforzo degli studenti è stato premiato con un omaggio dalla collezione BLOW di SELETTI. Ai primi è andata la lampada “Mouth”. Mentre, il Premio Giuria si è aggiudicato lo specchio “Peace”.

Gli altri premi della quarta edizione del NABA Design Award

La qualità dei progetti in gara è quanto più evidente scorrendo le altre 11 categorie di premi:

  • Progetto Interior Triennio (ex aequo) “Mutualism” di Jessica Lu, Puyu Wu e Ziyi Zhao; “Sanctuaries of the Alps” di Oliwia Syroczynska, Arantxa Sanchez e Dana Berro;
  • Progetto Product Triennio “Gessetto urbano” di Riccardo Proli;
  • Progetto Interior Biennio “Machehabitat” di Riccardo Fomia, Giulia Gaudio e Sofia Merola;
  • Progetto Product and Service Biennio “Qui” di Andrea Bonzio, Federica Gianni e Cecilia Raimondi;
  • Foto “Insights into insanity” di Ilinca Maria Pop, Matilde Nera e Kseniia Petrova;
  • Disegno “Ricerca di se stesso” di Xiaoxuan Huang;
  • Materiali e Innovazione “Belt” di Riccardo Bargagli Stoffi, Davide Occhicone, Daniele Padovani e Andrea Pedrali;
  • Tesi Interior Triennio “Un luogo condiviso” di Greta Diletta Piazza;
  • Tesi Product Triennio “Parole a zonzo” di Sara Millozza;
  • Tesi Interior Biennio “La comunità galleggiante” di Wanxuan Xiong;
  • Tesi Product Biennio “Catia” di Mirko Sconza.

Ai vincitori sono andate le borracce termiche delle collezioni TOILETPAPER e DIESEL LIVING. Tutti i progetti finalisti sono stati raccolti in un catalogo curato da Claudio Larcher con progetto grafico di Atto.

La giuria del premio di design di NABA

L’evento ha beneficiato della Media partnership con DesignWanted - testata giornalistica digitale dedicata al mondo del Product & Industrial Design. Fondamentale è stato il contributo dei membri della giuria: Patrick Abbattista (Founder & CEO DesignWanted),  Odo Fioravanti (Product Designer), Aurelio Magistà (Direttore Design de La Repubblica), Marco Sammicheli (Curatore per il settore design, moda e artigianato di Triennale Milano e direttore del Museo del Design Italiano), Stefano Seletti (Owner and Art Director Seletti), Federico Stefani (Founder & Team leader VAIA), Guido Tattoni (NABA Dean), Italo Rota (NABA Scientific Advisor), Dante Donegani (NABA Design Advisor), Luca Poncellini (Progettazione e Arti Applicate Department Head di NABA), Valentina Dalla Costa (NABA Design Masters of Arts Course Leader).

News correlate

Pubblicità e comunicazione: NABA trionfa allo Spot School Award

L’Area Communication and Graphic Design di NABA fa incetta di medaglie alla XXI ed...

NABA Design Marathon: l’universo BULGARI nella realtà virtuale

Un viaggio non convenzionale immerso nei valori e nell’estetica di uno dei brand pi&ugr...

QS World University Rankings® by Subject 2022

QS World University Rankings® by Subject 2022: ancora una volta, NABA fra le 100 migliori...