Benvenuti nel sito NABA: lanciata la nuova identità
I Corsi
CHE LIVELLO VUOI OTTENERE?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE LIVELLO VUOI OTTENERE?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
LE RADICI

NABA è un’accademia privata e nasce a Milano nel 1980 per volontà di Ausonio Zappa, Guido Ballo e Tito Varisco, con l’obiettivo di contestare la rigidità della tradizione accademica e introdurre visioni e linguaggi più vicini alle pratiche artistiche contemporanee e al sistema dell’arte e delle professioni creative. Nel 1981 riceve subito il riconoscimento dal Ministero alla Pubblica Istruzione, oggi Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

GLI ANNI ’80
L'ACCADEMIA DEGLI ARTISTI: ARTE, DESIGN, PROGETTO

Intorno a NABA si attiva un nucleo di artisti di fama internazionale con forte vocazione alla didattica, tra cui Kengiro Azuma, Emilio Isgrò, Carlo Mo, Emilio Tadini, Gianni Colombo, Lucio Del Pezzo, Franco Grignani, Mario Carieri, Umberto Mariani, Roberto Menghi, Aldo Montù, Walter Valentini, Gino Negri, Hidetoshi Nagasawa. È in particolare Gianni Colombo, artista, progettista e direttore di NABA dal 1985 al 1993, a definire la filosofia formativa dell’Accademia promuovendo il superamento dei limiti disciplinari con l’obiettivo di far sconfinare l’arte nel design e nell’architettura.
Nel 1984, ai corsi di Pittura, Scultura e Scenografia teatrale si aggiunge prima il corso di Pubblicità e Graphic Design e a seguire, nell’88, quello di Fashion Design.

GLI ANNI ’90
LA SVOLTA INTERNAZIONALE

Nel corso degli Anni ’90, l’Accademia inizia il proprio percorso di internazionalizzazione, che la porterà ad associarsi a ELIA (European League of Institutes of the Arts) ed aprire le proprie porte agli studenti internazionali, pur restando fortemente legata al territorio. NABA mantiene, infatti, stretti legami con le istituzioni milanesi e nel 1995 riceve dal Sindaco di Milano l’attestato di Benemerenza Civica: “NABA è cresciuta in prestigio e fama tanto da porsi quale interlocutrice italiana delle Accademie di Belle Arti in Europa e nel mondo”.
Nel frattempo l’offerta didattica si arricchisce ulteriormente, includendo i nuovi corsi di studio dell’Area Design.

IL NUOVO MILLENNIO
I NUOVI SPAZI E UN’OFFERTA FORMATIVA SEMPRE PIU’ RICCA

Fra il 2003 e il 2004 NABA si insedia nell’attuale campus in zona Navigli in via Carlo Darwin 20 a Milano.
L’offerta formativa continua ad espandersi includendo anche percorsi formativi specialistici, con i Master Accademici e i Bienni Specialistici, oltre ai corsi internazionali dedicati agli studenti stranieri.
Continuano intanto le collaborazioni con le istituzioni e le scuole internazionali e con numerose aziende, che permettono agli studenti di svolgere esperienze multidisciplinari e di misurarsi con il mondo del lavoro creativo.

Parte del network Laureate International Education dal 2009 al 2017, nel 2018 NABA entra a far parte di Galileo Global Education, uno dei principali player internazionali nella formazione superiore privata, con un’offerta formativa che spazia dalle arti applicate, alla moda, al design, al digital e al web, fino all’economia e alla medicina.
Nel 2019 il percorso di crescita di NABA continua con l’apertura del nuovo campus a Roma, che propone un’articolata proposta formativa con i Trienni in Graphic Design e Art Direction, Fashion Design, Media Design e Arti Multimediali, Pittura e Arti Visive.
Per rispondere alle nuove esigenze della società contemporanea, a partire dall’anno accademico 2020 – 2021 l’offerta formativa dell’Accademia includerà nuovi Bienni Specialistici nell'Area Design, Fashion Design e Media and New Technologies.