QS World University Rankings® by Subject: NABA è la migliore Accademia di Belle Arti italiana e nella Top 100 delle migliori università del mondo per il settore Art & Design
I Corsi
CHE LIVELLO VUOI OTTENERE?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO

Lo storytelling sotto la lente d’ingrandimento: Story First è una serie di incontri sulle narrazioni seriali a cui prendono parte alcuni protagonisti del settore audiovisivo. Curata dall’Area Media Design and New Technologies, l’iniziativa s’inserisce nel contesto didattico del Master Accademico in Screenwriting for SeriesL’ultimo appuntamento coinvolgerà Cristiana Farina e Maurizio Careddu (autori di "Mare Fuori") e Dina Giuseppetti (educatrice e counselor dell'età evolutiva). 

 

“Story First”: informazioni sugli eventi

Story First è una serie di talk aperta al pubblico e moderata da Francesca Staasch (docente NABA).

 

L'incontro con Cristiana Farina, Maurizio Careddu e Dina Giuseppetti

Campus di Roma, via Ostiense, 92

Martedì 6 giugno dalle ore 18:00

Evento in collaborazione con lo Spazio Giovani e Scuola d'Arte MaTeMù/CIES.

 

Scrivere una sceneggiatura, da Story First al Master Accademico

"Come si costruiscono personaggi e narrazioni che colpiscono al cuore" è l’ultimo talk di Story First. Durante l’incontro, ci si concentrerà sull’impatto di “Mare Fuori” sulla cultura pop italiana. Si parlerà della genesi del progetto, della sua scrittura, delle fasi di produzione ma, anche, delle ragioni del coinvolgimento trasversale di adolescenti e adulti. Anche quest’appuntamento guarda alla scrittura creativa per il cinema e le serie, materia affrontata all’interno del Master Accademico in Screenwriting for Series presso il campus di Roma. Il corso intensivo prevede l’apprendimento di teorie, metodi e pratiche progettuali cross-disciplinari necessarie nella scrittura per l’audiovisivo tanto quanto per lo sviluppo di progetti seriali. Story First è stata, dunque, l’occasione per contribuire a una discussione centrale nella proposta dell’Accademica, quella sullo storytelling per le produzioni audiovisive.

La serie è iniziata il 15 febbraio con il talk di David Warren – regista di Desperate Housewives, Ugly Betty e di alcune delle serie TV di maggior successo in Italia. Qui ci si è concentrati sul ruolo del regista nella serialità e su come questo potrà cambiare anche nella produzione in Italia. Il 27 aprile, invece, "Adattamento e autorialità nella scrittura seriale” ha visto l’intervento di Simone Bozzelli (regista esordiente e alumnus NABA) e Gianni Tetti (sceneggiatore e autore). È stato, quindi, osservato come una narrazione viene trasportata dal cartaceo all’audiovisivo, quando occorre rivedere e quando aderire al testo di partenza, come organizzare il lavoro creativo. Infine, il 24 maggio, la tavola rotonda "La formazione nella scrittura seriale audiovisiva: nuovi modelli e nuove professionalità" ha coinvolto i professionisti di WGI – Writers Guild Italia: Vinicio Canton (vicepresidente - WGI, sceneggiatore, creatore di serie e docente NABA), Fabrizio Cristallo (Head of Development - Groenlandia/Ascent Film), Giorgio Glaviano (presidente – WGI, sceneggiatore e romanziere) e Barbara Petronio (autrice e produttrice creativa). Gli ospiti hanno affrontato il tema dell’espansione dello storytelling e della sua evoluzione a fronte dello sviluppo di nuovi devices e player. Si è visto come è cambiata la scrittura creativa, quali competenze sono necessarie, quanto contano il lavoro personale e il posizionamento all’interno di un sistema in continua evoluzione.