QS World University Rankings® by Subject: per il secondo anno consecutivo NABA è la migliore Accademia di Belle Arti italiana e nella top 100 delle migliori università del mondo per il settore Art & Design
I Corsi
CHE LIVELLO VUOI OTTENERE?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO

L’universo moda si racconta attraverso il linguaggio cinematografico e NABA partecipa alla costruzione di questa narrativa. Tre progetti audiovisivi realizzati nel contesto dell’Area Fashion Design sono stati selezionati per la quattordicesima edizione di A Shaded View On Fashion Film (ASVOFF) — festival internazionale dedicato al cinema di moda che si terrà dal 10 al 13 novembre a Parigi. Fra le opere in concorso, il documentario “Fashion Poetry” e i due video “DON'T ASK ME WHY” e “RED SIN”.

Il film di moda e i progetti realizzati in Accademia

Fondato dalla giornalista di moda Diane Pernet nel 2008, ASVOFF è un evento articolato in spettacoli, mostre, talk, premi e proiezioni. Quest’anno, tra i progetti candidati che fanno parte dell’Official Selection c’è “Fashion Poetry” della regista e docente NABA Silvia Morani, già presentato alla Roma Fashion Week di febbraio 2022, organizzata da Altaroma. Il documentario racconta il workshop e la performance di Olivier Saillard (storico della moda e curatore) con Axelle Douè (modella e performer) che ha coinvolto gli studenti del Triennio in Fashion Design del campus di Roma. Il progetto didattico ha mosso dal concetto di “abito dimenticato nell’armadio”, per donargli nuova vita attraverso il processo di rimodellamento poetico. Dalla manipolazione e trasformazione degli abiti smessi fino all’atto performativo, il video riprende i momenti poetici e visionari dell’esperienza formativa. La proiezione si terrà il 10 novembre alle 11:00.

Il giorno successivo alla stessa ora, ma all’interno dell'Official Selection Student Films, sarà la volta di “DON'T ASK ME WHY” — progetto che guarda alle collezioni degli studenti del Biennio Specialistico in Fashion and Textile Design nell’A.A. 2020/21*. Il video – presentato alla Roma Fashion Week di luglio 2022, organizzata da Altaroma – mostra come le creazioni di moda siano il risultato, naturale o forzato, di un insieme di scelte concettuali, sensoriali o affettive che si intrecciano come i fili di un nuovo tessuto. La selezione di immagini è stata curata da Nicoletta Morozzi (NABA Fashion Design Advisor), mentre il video con le relative animazioni e sound è stato creato da S.C. Artroom. Infine, nella stessa sezione del concorso, anche “RED SIN” dello studente del Triennio in Fashion Design Raffaele Scicchitano. Il video è stato realizzato all’interno del corso di Progettazione Multimediale – Fashion Video tenuto dai docenti NABA Stefania Seoni e Raphael Monzini.


*Corso evolutosi nei due Bienni Specialistici in Fashion Design e in Textile Design a partire dall’A.A. 2021/22.

News correlate

I video degli studenti NABA allo Student Award di Milano Design Film Festival

L’immagine e il movimento raccontano quel che ancora è sconosciuto nel design. L...

I progetti di studenti, alumni e docenti NABA nei festival di cinema

Sul grande schermo si susseguono immagini e racconti di studenti, alumni e docenti NABA. Da F...

Creatività e sviluppo: NABA partecipa al co/workshop del CIANS

Un appuntamento per affrontare il futuro partendo dalle idee e dai progetti: NABA prende part...