QS World University Rankings® by Subject: NABA è la migliore Accademia di Belle Arti italiana ed è presente nella top 100 delle migliori università del mondo per il settore Art&Design
I Corsi
CHE LIVELLO VUOI OTTENERE?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE LIVELLO VUOI OTTENERE?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO

NABA è lieta di annunciare che il 21 luglio ha avuto luogo la premiazione conclusiva del progetto scaturito dalla call to action lanciata in collaborazione con Wash Out, azienda parte del Gruppo Telepass, leader nel mobile car washing in Italia.

Gli studenti del Triennio in Fashion Design dell’Accademia sono infatti stati coinvolti nel restyling delle divise dei “Washer”, i professionisti specializzati che si occupano del servizio di pulizia e cura dei veicoli. Il progetto si inserisce nel rinnovamento di brand in corso, che prevede tra gli altri una nuova fashion identity delle divise in ottica di riconoscibilità, estetica e funzionalità: gli studenti e le studentesse di NABA sono stati impegnati per due mesi nella sfida creativa e tecnica proposta dal brand.

Complimenti a Benedetta Silvestri, il cui progetto è risultato quello più in linea con le esigenze di Wash Out: una collezione all’insegna di sostenibilità e praticità, con una scelta dei materiali ad hoc e un distintivo concept di design.
Questi gli altri studenti selezionati, di cui il brand ha apprezzato impegno e inventiva: Margherita Fava, Elena Palumbo, Ruggiero Christian Torre e Giulio Vella.

Si apre ora la fase di sviluppo e produzione delle nuove divise, per trasformare il progetto vincitore in capi e accessori che verranno presto indossati dal team di Wash Out nelle città di Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna e Monza.