QS World University Rankings® by Subject: per il secondo anno consecutivo NABA è la migliore Accademia di Belle Arti italiana e nella top 100 delle migliori università del mondo per il settore Art & Design
I Corsi
CHE LIVELLO VUOI OTTENERE?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO
CHE AREA TI INTERESSA?
SCOPRI IL TUO FUTURO

Dai laboratori dell’Accademia al grande schermo, il lungometraggio “La Tana” di Beatrice Baldacci (Medialab NABA Roma) all’esordio cinematografico. Il film — nelle sale dal 28 aprile — è motivo d’orgoglio per NABA che ha collaborato alla sua realizzazione coinvolgendo cinque studenti che hanno preso parte alla produzione.

La trama, la regista e la partecipazione di NABA al film

“La Tana” è una pellicola intensa che racconta una storia intima con profonde implicazioni sociali ed etiche. La campagna e l’estate incorniciano le storie di Giulio e Lia — un diciottenne aperto e ottimista e una ventenne immersa nella mancanza di speranza. Il motore che muove la trama sta nelle visite regolari di un uomo al casale della ragazza. Il mistero è amplificato al ritmo dei gemiti di una donna che da là provengono e che, di sera in sera, catalizzano l’attenzione di Giulio quanto quella dello spettatore che assiste alla scena.

Beatrice Baldacci è parte della Faculty di NABA. Nel 2019, vince il Premio Zavattini con il cortometraggio autobiografico "Supereroi senza Superpoteri”, poi premiato anche alla 76. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica nella sezione Orizzonti. Nel 2021, diventa la prima e unica italiana a vincere il Biennale College Cinema che le permette di ricevere i finanziamenti per la realizzazione de “La Tana”. Il film è stato presentato in anteprima nazionale alla 78. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Inoltre, è stato selezionato ad Alice nella città — sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma — aggiudicandosi il Premio Raffaella Fioretta per il Cinema Italiano.

NABA ha partecipato alla produzione. Inoltre, cinque studenti dell’Area Media Design and New Technologies del campus di Roma hanno preso parte alle riprese e al montaggio, questi sono: Ester Aureliano (video assist e assistente al montaggio), Alessandro Ciuffardi (video assist), Alessandro la Marca (assistente al montaggio), Angelica Alinei e Giovanni Galati (backstage e fotografi di scena). Oltre a essere motivo d’orgoglio, ciò dimostra ancora una volta la sensibilità di NABA verso il linguaggio cinematografico che, a partire da ottobre 2022, sarà esplorato nel Triennio in Cinema e Animazione*.

 

*Evoluzione del Triennio in Media Design e Arti Multimediali attivo dall’A.A. 2022/23, in attesa di approvazione da parte del MUR per la sede di Roma.

News correlate

NABA e la mostra di Thomas Mailaender

La preparazione di professionisti del mondo della fotografia, dell’arte e della comunic...

La collaborazione fra NABA, Canon e Acer per il workshop sulla comunicazione visiva

Pensare, progettare e seguire l’intero processo di realizzazione di una campagna di com...

Gli studenti NABA collaborano con la rivista online/digitale de lafeltrinelli.it

Sperimentare nuovi linguaggi espressivi e accogliere l’eterogeneo sguardo sul mondo del...