Italo Rota

NABA Scientific Advisor

icon-milano.pngicon-roma.png

Italo Rota nasce nel 1953 a Milano, dove si laurea al Politecnico di Milano. Dopo aver vinto il concorso per gli spazi interni del Musée d’Orsay, alla fine degli anni Ottanta, si trasferisce a Parigi, dove firma la ristrutturazione del Centre Pompidou - Musée national d'art moderne (con Gae Aulenti), le nuove sale della Scuola francese alla Cour Carré del Louvre, l’illuminazione della cattedrale Notre-Dame de Paris e lungo Senna e la ristrutturazione del centro di Nantes.
Tra i lavori piĂą recenti, troviamo i Musei Civici di Reggio Emilia, la nuova Fabbrica di robot Elatech a Brembilla, il Teatro del Buratto in zona Maciachini, intitolato a Bruno Munari un polo dedicato a bambini e ragazzi, il Padiglione Noosphere XX1 presso La Triennale di Milano, i padiglioni EXPO Milano 2015 del Kuwait, del Vino Italiano ed Arts and Foods. Altri lavori sono il Museo del Novecento in Piazza Duomo a Milano, la sede della Columbia University a New York, il Tempio IndĂą a Dolvy in India. Ha curato innumerevoli mostre per importanti musei, pubblicazioni, installazioni e padiglioni, tra cui il Padiglione centrale tematico per Expo Zaragoza 2008.

Italo Rota attualmente ricopre il ruolo di NABA Scientific Advisor, lecturer presso Shanghai Wusong /International Art City Shanghai Academy of Fine Arts e advisor presso Tsinghua University of Beijing, una delle UniversitĂ  cinesi di maggior prestigio.