Bits_Naba.jpg

Laureate International Universities continues to establish itself as an example of multidisciplinary and international approach to training.

In mid-September, the partnership between NABA and BiTS - institution part of the Laureate International Universities network – ended. The course aimed to prepare the students from the German institution to obtain the Fashion Management Specialization Certificate by NABA. The students involved took part in the last two modules of the program, which ended on September 22, 2017.

Settembre
ì,
Tag
Bits_Naba.jpg

Laureate International Universities continua ad affermarsi come esempio di approccio alla formazione multidisciplinare e internazionale.

A metà settembre, è volta al termine la collaborazione tra NABA e BiTS, istituzione parte del network Laureate International Universities, che aveva l’obiettivo di preparare gli studenti appartenenti all’istituzione tedesca al fine di ottenere il titolo didattico Fashion Management Specialization Certificate di NABA. Gli studenti coinvolti hanno partecipato agli ultimi due moduli del Programma, terminato il 22 Settembre 2017.

Tag
miur_naba.jpeg

On September 28 in Faenza, three students of the BA in Design Sara Monacchi, Andrea Pelino e Luca Toscano won the Future is Design-Premio Nazionale delle Arti 2016/2017 contest in collaboration with MIUR in the section dedicated to Product Design.

2017 jury was composed by an outstanding professionals selected by the MIUR: Anty Pansera, former president of ISIA-Faenza and design historian expert, Beppe Finessi – INVENTARIO Mag Director, the industrial designer Giulio Iacchetti and Massimiliano Tonelli –Artribune Director and Digital content manager of Gambero Rosso. Among the attendees: Michele Moretta, MIUR Director – Managing Director for student development and internationalisation of higher education, Giuseppe Furlanis, MIUR technical advisor on Design and ISIA Chairman of the Conference of Presidents and Directors, Massimo Isola, Deputy Mayor and Councilor for Culture of the municipality of Faenza.

Our students presented the GLIFO-project: a lightweight, customizable and tailor made writing tool realized by 3D printing technology. It allows people who suffer from cerebral and physical disorders to write and draw freely, through a correct hand stimulation. The goal of this project is to be able to perform the physical rehabilitation in homes and schools, therefore improving the social integration of these children. Glifo is part of UNICO - The Other Design, a platform of products-services created by Opendot and TOG Foundation, which gathers a collection of beautiful and functional objects co-designed by designers, therapists, kids with disabilities and their families.

Finalists work will be exhibited at the PNA Future is Design exhibition that has opened on September 28 and will close its doors on October 15, 2017. Furthermore, it will be published a bilingual catalogue curated by the PNA (Premio Nazionale delle Arti).

Huge Congratulations Guys!!!

Tag
miur_naba.jpeg

Il 28 settembre a Faenza, tre studenti NABA del Triennio in Design Sara Monacchi, Andrea Pelino e Luca Toscano hanno vinto il contest Future is Design-Premio Nazionale delle Arti 2016/2017 in collaborazione con il MIUR nella sezione dedicata al Design di Prodotto.

La giuria di questa edizione 2017 si è avvalsa di un organico d’eccezione nominato dal MIUR: Anty Pansera - past president dell’ISIA di Faenza e storica del design, Beppe Finessi - Direttore responsabile della rivista INVENTARIO, l’industrial designer Giulio Iacchetti e Massimiliano Tonelli – direttore di Artribune e responsabile dei contenuti digitali di Gambero Rosso. Inoltre, tra i partecipanti alla premiazione: Michele Moretta, Dirigente MIUR - Direzione generale per lo studente lo sviluppo e l'internazionalizzazione della formazione superiore preposto al coordinamento di promozione incentivazione valorizzazione della produzione artistica, Giuseppe Furlanis, Coordinatore MIUR del tavolo tecnico sul Design e Presidente della Conferenza dei Presidenti e Direttori ISIA, Massimo Isola, Vicesindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Faenza.

I nostri studenti hanno presentato il progetto: GLIFO, un supporto leggero e lavabile, creato su misura grazie alla stampa 3D, anche le persone con deficit cognitivi e motori potranno scrivere e disegnare in autonomia, attraverso una corretta stimolazione della mano.  Il progetto vuole rendere l’attivitĂ  riabilitativa efficace in ambito domestico e scolastico, favorendo l’integrazione. GLIFO fa parte di UNICO – The Other Design, una piattaforma di prodotti-servizi creata da Opendot e Fondazione TOG, che raccoglie una collezione di oggetti belli e funzionali co-progettati da designer, terapisti, bambini con disabilitĂ  e le loro famiglie.

I progetti dei finalisti verranno esibiti durante la mostra Future IS Design del PNA che sarĂ  aperta dal 28 settembre al 15 ottobre 2017, in piĂą verrĂ  pubblicato un catalogo bilingue del Premio Nazionale delle Arti.

Congratulazioni Ragazzi!!!

Tag
TERRA_naba.jpg

Siamo felici di annunciare l'avvio del Progetto “TERRA", promosso da Istituto OIKOS in partnership con NABA e finanziato dall’AICS - Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo. Nell'ambito generale del progetto, gli studenti e i docenti del Triennio Design di NABA collaboreranno con i laboratori artigianali di concia vegetale e lavorazione delle pelli nel territorio delle comunitĂ  pastorali Maasai nel nord della Tanzania, per favorire lo sviluppo di micro-imprese prevalentemente femminili basate sul design di nuovi oggetti e accessori in pelle.

Luca Poncellini (C-Park Advisory Leader) e Vered Zaykovsky (docente del Triennio di Design) hanno intrapreso la prima missione ad Arusha-Mkuru (Tanzania) per andare a esplorare il contesto culturale e sociale. Al loro ritorno gli studenti reinterpreteranno i prodotti artigianali Masai delineando una nuova collezione fedele alla tradizione e con caratteristiche innovative e maggiori potenzialitĂ  di mercato.

Un’occasione unica per gli studenti!

TERRA_naba.jpg

We are happy to announce the launch of the "TERRA" project, sponsored by OIKOS in partnership with NABA and financed by the AICS - Italian Agency for Cooperation and Development. Thanks to this project, NABA students and teachers of the BA in Design will join forces with artisan laboratories of vegetable tanning and leather processing in Maasai pastoral communities of Northern Tanzania to encourage the development of  - mainly feminine - micro-enterprises based on the design of new objects and accessories in leather.

Luca Poncellini (C-Park Advisor Leader) and Vered Zaykovsky (Professor of the BA in Design) travelled to Arusha-Mkuru (Tanzania) to explore the social context and breathe the foreigner culture. Afterward, they will share with the students the forms of expression of the Masai traditional culture, aiming to work on a new collection of traditional products with innovative features.

NABA students will experience this unique opportunity!

colophon-callas-89x203-1.jpeg

NABA BA in Theatre and Exhibit Design students, with Margherita Palli, played a key role in setting up the â€śMaria Callas in scena. Gli anni alla Scala” exhibition, scheduled from 15th September to 31st January 2018 and hosted at La Scala Theatre Museum.

The exhibition has been curated by Margherita Palli, an internationally-renowned theatre designer and NABA BA in Theatre and Exhibit Design Advisory Leader. Alongside her, Valentina Dellavia, a long-term associate of Margherita Palli and former NABA student. The exhibition, promoted by Fondazione Teatro alla Scala and organized by Museo Teatrale alla Scala and in collaboration with Hearst Italia, pays tribute to the milanese years of the famous soprano Maria Callas. The exhibition hosts 14 theatrical outfits worn by Callas and a selection of sketch signed by Lila de Nobili together with a demiparure used by Callas on the occasion of La Traviata by Luchino Visconti (from the private collection of Rinaldo Albanesi).

“Maria Callas in scena. Gli anni alla Scala” exhibition
From September 15th to January 31st 2018
Museo Teatrale alla Scala, Milan

Tag
colophon-callas-89x203-1.jpeg

Gli studenti del Triennio in Scenografia di NABA, con Margherita Palli, sono protagonisti dell’allestimento della mostra â€śMaria Callas in scena. Gli anni alla Scala”, in programma dal 15 settembre al 31 gennaio 2018 e ospitata all’interno del Museo Teatrale alla Scala.

La mostra è stata curata da Margherita Palli, scenografa di rilievo internazionale e Advisory Leader del Triennio in Scenografia di NABA; insieme a lei, Valentina Dellavia, collaboratrice storica di Margherita Palli ed ex studentessa NABA.

La mostra, promossa da Fondazione Teatro alla Scala e organizzata da Museo Teatrale alla Scala e in collaborazione con Hearst Italia, rende omaggio agli anni milanesi del grande soprano. L’esposizione ospita 14 abiti di scena originali e una selezione di bozzetti e figurini firmati da Lila de Nobili cui si aggiungono la demiparure indossata dalla Callas nel primo atto de La Traviata con la regia di Luchino Visconti nel 1955 (dalla collezione privata di Rinaldo Albanesi).

Mostra “Maria Callas in scena. Gli anni alla Scala”
Dal 15 settembre al 31 gennaio 2018
Museo Teatrale alla Scala, Milano

Tag
scotini_naba.jpg

Il 25 Settembre 2017, Marco Scotini, Direttore del Dipartimento di Arti Visive di Naba, terrĂ  la conferenza "Non-aligned Modernities: Curatorship and Multiplicity of the Local Cultures", su invito di Su Dan (direttore di Accademia delle belle arti di Tsinghua University, Pechino) e di Chen Anying (direttore del dipartimento di storia dell'arte).

Durante l’incontro si affronterà il rapporto tra egemonia occidentale nell'arte contemporanea e le altre culture su scala globale all’interno della pratica dell’exhibition making attuale. Scotini si soffermerà inoltre sulla sua ricerca curatoriale personale attraverso le mostre Too early Too late: Middle-East and Modernity (Bologna, 2015), Non aligned modernity (Milano/Budapest, 2016), The white hunter: African memories and representation (Milano, 2017).

Marco Scotini darĂ  anche un'anticipazione della mostra concepita per la prima biennale di Anren: The Sechwan Tale: Theatre and History che aprirĂ  il 27 ottobre. Quindi si focalizzerĂ  sulla forma di presentazione e di auto-rappresentazione culturale del Middleast, dell'Africa, della Cina e dell'ex blocco sovietico.

Questa per l’università di Pechino è la prima di una serie di conferenze che Scotini terrà in diverse istituzioni cinesi tra 2017 e 2018 quali Accademia di Xi'an, Università di Yinchuan, Accademia di Sichuan a Chongqing.

Tag
scotini_naba.jpg

On September 25th 2017, Marco Scotini, head of Naba’s Visual Arts department, will hold the conference "Non-aligned Modernities: Curatorship and Multiplicity of the Local cultures", on invitation of Su Dan (director of the Academy of Fine Arts of Tsinghua University, Beijing) and Chen Anying (director of the Department of Art History).

During the meeting, he will face the relationship between Western hegemony in contemporary art and other cultures on a global scale within the practice of the current exhibition making. Scotini will focus also on his personal curatorial research through the exhibitions too early too late: Too early Too late: Middle-East and Modernity (Bologne, 2015), Non aligned modernity (Milan/Budapest, 2016), The white hunter: African memories and representation (Milan, 2017).

Marco Scotini will also give an insight of the exhibition conceived for the first Anren Biennale: The Sechwan Tale: Theatre and History that opens on October 27th. Thus, he will focus on the form of presentation and self-representation of the Middleast, Africa, China and the former Soviet union.

This is the first of a series of conferences at the University of Beijing that Scotini will hold in several Chinese institutions between 2017 and 2018 such as Academy of Xi'an, University of Yinchuan, Sichuan Academy in Chongqing.

Tag

Pagine