Toysforall_NABA.jpg

Il progetto di ricerca Toys for All creato in collaborazione con C-Park (centro creativo d’innovazione a supporto di progetti per aziende e istituzioni, http://www.c-park.com/ ), gli studenti del triennio di Design della NABA (guidati dai docenti Natascia Fenoglio e Vered Zaykovsky) e L’Abilità Onlus, un’associazione che si occupa di bambini con disabilità molto gravi, ha ideato e prototipato giocattoli in grado di essere impiegati sia da bambini normalmente abili che da bambini con disabilità.

Toys for All aspira all’inclusività partendo da giochi attualmente in commercio che possono e devono essere utilizzati da chiunque. L'idea alla base della ricerca non è quella di progettare giocattoli specifici per bambini disabili ma, al contrario, fare in modo che normali giocattoli possano essere facilmente impiegati anche da bambini disabili, rappresentando un reale strumento di inclusività: elemento necessario di crescita, maturazione e benessere. Insieme ai docenti del corso e supervisionati da Carlo Riva (direttore di L’Abilità) e Elisa Rossoni (coordinatrice di Spazio Gioco) gli studenti hanno svolto un lavoro artigianale nello scegliere i materiali più adatti, analizzare le loro funzioni, trasformando i giochi esistenti in prototipi che verranno poi testati con i bambini ospitati da Spazio Gioco.   

Tra i vari giochi creati si possono citare ad esempio Lo Stallerie, il Canestro, Ella, Toccatè, il Gioco dell’Oca, Memory e tanti altri.

http://www.labilita.org